Tullio De Gennaro

Info e lavori più importanti

Tullio De Gennaro

Tullio De Gennaro nasce a Bari nel 1948. Si diploma all'Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 1972 organizza con N. Sgambati, B. Impegno, E. Pomella il gruppo C.R.P.A. (Centro Ricerche Poteri Alternativi) e con quaesto espone nelle gallerie di Lucio Amelio a Napoli e Franco Toselli a Milano. Dal 1980 espone con la galleria di Marilena Bonomo di Bari e con la sua organizzazione sono state possibili mostre ad Utrecht, Ginevra, Spoleto, Madrid, Bruxelles, Londra, Basilea, Atene, Los Angeles, Cipro, Berlino, Torino, New York, Roma. Le sue principali mostre personali, le installazioni sonore, environnement ed i video sono stati realizzati presso le gallerie di: A.M. Verna Basilea, Jack Tilton Ne4w York, Anders Tornberg Lund, Stokholm Swedwn, Pohlhammer Steyr Austria, lipanje- Puntin Trieste. Ginevra, Hayward Londra, Museo Casabianca Malo, L. Hallet Londra, Artiscope Bruxelles, air gallery Londra, Alessandra Bonomo Roma, Centro Arte Contemporanea Ginevra, Italienisches Kulturinstitute Vienna, Duisburg, festival dei due mondi Spoleto, Centro Diaghilev Mola di Bari, Los Angeles California. Ha collaborato con i musicisti jazz Marcello Magliocchi e Roberto Ottaviano con cui ha realizzato varie performances. Nel maggio del 2017 è presente nella galleria Misia Arte con l'esposizione "Quando giochi a carambola", presentando una serie di opere risalenti al periodo tra il 1995 e il 2008. Si tratta di lavori in cui l'artista sperimenta le sue espressive, "decostruite" campiture cromatiche sia su grandi formati sia su supporti di piccole dimensioni. A caratterizzare l'intero ciclo è l'andamento ritmico, l'armonia compositiva e la leggerezza.