Interiors

Vecchia legnaia

Bari, 2019

Nell’abitazione con giardino a piano terra, la scelta è stata quella di valorizzare tratti e materiali tipici della casa pugliese. Quasi una piccola galleria, con una selezione di pezzi iconici del design, dagli anni ’50 a oggi.

Nei locali in passato adibiti a deposito per il legname è stata ricavata una casa tipica nel cuore della città: siamo
a Bari e la piccola abitazione risale al periodo murattiano, ossia alla prima metà dell’800. L’origine del luogo e
le sue caratteristiche peculiari sono state preservate grazie all’attento e intelligente intervento di recupero dei materiali e degli elementi architettonici che in mlti casi eranooccultati da ristrutturazioni precedenti, ora ritornati alla luce.
Gli sfondi delle pareti in tufo e delle pavimentazioni in pietra naturale, rifinite in diverse tonalità di bianco, contribuiscono ad aumentare la luminosità naturale:
era questo uno degli obiettivi prioritari del progetto. La forte matericità degli ambienti, oltre a esserne elemento distintivo, ha permesso anche che risaltassero gli arredi di modernariato degli anni ’50 e ’60, accostati a pezzi storici del design “esposti” come in una galleria.
Infatti la casa è anche un po’ un atelier in cui i progettisti mettono in mostra pezzi da collezione accanto ad altri realizzati da loro stessi su disegno.
Ispirazione vintage nell’open space, tra produzioni nate dalla creatività dei progettisti stessi e pezzi da collezione selezionati, in un mix and match di grande gusto e carattere.
Le essenze rovere e acero degli elementi d’arredo, dei complementi e degli oggetti esposti sui ripiani, contribuiscono a scaldare l’ambiente. Tra living e cucina c’è continuità di stile,
e dall’equilibrio d’insieme non è esclusa neppure la zona operativa, che si concentra
in un blocco compatto inserito in un’ampia rientranza lungo la parete delimitata dal pilastro.
La camera matrimoniale è un ambiente di piccole dimensioni, poco più della superficie
minima prescritta dalla normativa per questo ambiente. Tuttavia, attraverso la realizzazione
di una mini cabina armadio angolare e di due armadi in nicchia, è stato posssibile ricavare adeguati spazi per contenere, a ingombro minimo; non soltanto, queste soluzioni introducono movimento nell’ambiente individuando anche, davanti alla finestra, la profondità per inserire uno stender.